Accessibilità

 
<h3>Junker ci ha pensato</h3>

Junker ci ha pensato

La versione di Junker attualmente online è stata completamente riprogettata e ricostruita per essere aggiornata alle più moderne tecnologie disponbili. Questo ha comportato anche una rinnovata attenzione all’usabilità e intuitività per le categorie da proteggere: non vedenti, ipovedenti, non nativi digitali e anziani.

Il principio che ha guidato Junker è che poiché la differenziata è un dovere di tutti, nessuno escluso, allora tutti, ma proprio tutti, devono essere in grado di usare la app per eliminare dubbi ed errori per farla bene.

 

 

Junker per non vedenti

Junker app è stata realizzata per essere compatibile con i servizi di accessibilità che aiutano gli utenti non vedenti e ipovedenti a interagire con i propri dispositivi (come ad es. TalK Back per android).
Questa caratteristica unica nel nostro settore consente di non lasciare indietro nessuno!

 

Junker spiegato ai non udenti

Il Comune di Ancona ha realizzato il video che mancava: Junker spiegato nella lingua dei segni. Un’iniziativa non solo encomiabile, ma che compie un gesto dovuto a tutti quegli utenti con difficoltà uditive che sono alle prese con la differenziata come tutti. Junker ringrazia sentitamente il Comune di Ancona e Anconambiente (la municipalizzata della gestione rifiuti dei Comuni di Ancona, Fabriano, Serra de’ Conti e Sassoferrato) per la loro squisita sensibilità.

 

Junker per i non nativi digitali

Mi manda Rai 3 va ad Aprilia, che nel 2019 è al 70% di raccolta differenziata, e scopre che la differenziata la fanno con una applicazione… anche i nonni!

Anche per loro, infatti, Junker ha migliorato i contrasti, ingrandito tasti e caratteri.

Il premio più bello per noi, è proprio la conferma che la app è così intuitiva da rompere ogni barriera.

 

Junker parla 10 lingue!

Per venire incontro alle realtà a forte vocazione turistica e a quelle dove risiedono comunità straniere numerose, Junker è interamente tradotta in 10 lingue: l’app è disponibile, oltre all’italiano, anche in inglese, francese, tedesco, spagnolo, russo, ucraino, rumeno, bulgaro e cinese semplificato.

<h3>Junker parla 10 lingue!</h3>